26 Novembre 1996 – Il gol di Del Piero in Coppa Intercontinentale

26 novembre 1996, Tokyo – Coppa Intercontinentale

Siamo all’81’ minuto di gioco e la partita che decreta la squadra più forte del mondo è inchiodata sullo 0-0.
Il match è duro e teso, la Juventus ha la supremazia nelle occasioni da gol con Zidane, Boksic e Del Piero, ma è il River Plate ad andare più vicino al gol con la traversa di Ortega.
I supplementari sembrano scontati e le due squadre manifestano i primi segni di stanchezza.
Poi un lampo.
Angelo Di Livio sistema il pallone ai piedi della bandierina di destra e batte un calcio d’angolo ad uscire. La palla viene intercettata dalla testa di Zinedine Zidane e taglia tutta l’area di rigore. Un difensore del River prova a prenderla, ma buca l’intervento. Ad aspettarla c’è il 22enne Alessandro Del Piero che la stoppa di destro e con lo stesso piede la calcia forte ad incrociare. Bonano è battuto e la Juventus si laurea Campione del Mondo.

Qualche anno dopo  nel suo libro “10+” Alex racconterà cosa ha pensato in quei momenti:

“Ragazzi, che figata correre urlando dentro lo stadio di Tokyo dopo aver segnato il gol che vale la Coppa Intercontinentale! E dev’essere stato anche un gran gol, mi sa, tipo nel sette. Ecco che mi corrono tutti incontro. Che faccio, mi lascio acchiappare? Chi è questo che mi arriva addosso come un Tir? Perché non mi fermo, dove sto correndo? Mamma, papà, non capisco più niente, sono felice, felice. Almeno voi il gol l’avete visto?”

Lascia il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.